Violazione dei dati personali: anche i giganti inciampano

violazione dati personali

Un altro caso di violazione dei dati personali: un altro gigante è inciampato nel GDPR?

Il black friday sembrerebbe aver teso una trappola a uno dei giganti delle vendita on line: Amazon.

Vi ricordate la nostra pillola informatica sul black friday, e-commerce e i consumi sicuri? Tutto sembra essersi avverato e, dopo Google e Knuddels.de, di cui vi abbiamo raccontato nell’articolo della scorsa settimana, anche Amazon si trova ad inciampare nel GDPR facendo subito notizia.

Ma cosa è accaduto al gigante dello shopping online?

violazione dati personaliAlcuni parlano di gaffe o di errore ed altri ancora di problema di sicurezza. La situazione sembrerebbe non essere del tutto chiara al momento, ma un fatto è certo: anche se, parrebbe, per poco tempo, nomi ed indirizzi email di alcuni utenti di Amazon sono stati rivelati.

Proprio due giorni prima del black friday, la giornata per eccellenza dello shopping compulsivo online, diversi utenti del gigante dello shopping hanno ricevuto una mail che diceva che a causa di un errore tecnico i loro nomi e indirizzi di posta elettronica erano stati “rivelati”.

Amazon si è subito premurata di avvisare gli utenti interessati della non necessità di cambiare le loro password, pratica che solitamente viene eseguita nel momento in cui vi è una violazione dei dati personali. Sembrerebbe infatti non essersi trattato di una violazione e per quanto vaga la comunicazione ufficiale di Amazon, riguarderebbe un problema tecnico e non un hackeraggio del sito con conseguente violazione dei dati personali. Però la vaghezza sulla questione ha suscitato diversi sospetti sulle dimensioni di quanto accaduto.

L’azienda non ha voluto rivelare pubblicamente quanti utenti, e per quanto tempo, siano stati coinvolti, restando vaga sulla natura dell”errore” commesso.

Nonostante le circostanze poco chiare dell’accaduto, il gigante dello shopping online ha dichiarato risolto qualsiasi tipo di problema. L’incidente dunque sembrerebbe essere stato risolto e non aver causato conseguenze.

In conclusione, la nuova norma del GDPR sta creando problemi persino alle aziende più strutturate, possiamo solamente immaginare alle realtà molto più piccole.

È importante che ogni azienda, piccola o grande che sia, si affidi a esperti nel settore per cercare di non incappare in pericolose violazioni dei dati dei propri clienti.

Per vedere qual è la nostra promozione sulla tua sicurezza informatica clicca qui!

Condividi questo post
Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter

Articoli Recenti