Un evento di formazione GDPR per gli studi professionali

formazione GDPR

E’ ancora la tematica della nuova normativa sulla sicurezza a spingerci verso il terzo evento di questo 2018. Questa volta siamo stati a Lecco presso l’Ordine dei Consulenti del Lavoro a fare formazione sul GDPR, delle sue nuove regole e della sicurezza informatica negli studi professionali.

Martedì 18 settembre Laus Informatica ha infatti organizzato un convegno formativo dedicato a tutti i consulenti del lavoro della sezione di Lecco. Insieme ad ALPL CUP Lecco che con Laus ha patrocinato l’evento, c’erano anche Samsung e Sophos a discutere della attualissima tematica della nuova legge sulla privacy che ancora sembra riscuotere tanti dubbi da parte delle grandi e piccole attività sul modus operandi da adottare per essere compliant.

Un pomeriggio di formazione sul GDPR con Sophos e Samsung dedicata ai consulenti del lavoro di Lecco

formazione GDPRProprio a partire dal giorno seguente, il 19 settembre, è entrato in vigore il decreto legislativo 101, che impone l’interpretazione e l’applicazione immediata ed integrale, escludendo ulteriori periodi di attuazioni “soft”, della nuova normativa italiana.

A mettere in chiaro, durante questo pomeriggio di formazione sul GDPR, l’ABC della normativa in materia di protezione dei dati personali ci ha pensato il giovane e preparatissimo Mattia Cravero  dello studio Partner4Innovation che, armato della sua profondissima esperienza di consulenza legale, è partito dall’evoluzione che nel tempo ha subito la normativa, sino ad arrivare a chiarire i ruoli e le responsabilità che competono ad ognuno di essi, in questa nuova era della privacy europea. L’intervento è stato poi puntualmente declinato su quelle che sono le regole specifiche di cui devono tenere conto gli studi professionali, proprio nell’ottica di rispondere all’esigenze specifiche del pubblico che ha partecipato al convegno.

Un’intervento ricco di informazioni, ma al tempo stesso chiarificatore quello del Dottor Cravero a cui hanno fatto seguito i due interventi tenuti da Letterio La Spada, Sales Engineer di Sophos Italia. Il relatore di Sophos ha scelto invece una veste più pratica per i suoi due interventi che hanno trattato rispettivamente di minacce informatiche e delle soluzioni tecnologiche offerte da Sophos per innalzare le barriere contro il Data Breach (violazione della sicurezza dei dati aziendali e personali). Una presentazione utilissima quella di La Spada, fatta di esempi pratici di possibili minacce di rete, di come riconoscerle e conseguentemente come proteggersi da esse o addirittura prevenirle. Laus Informatica è da sempre in partnership con Sophos per garantire ai propri clienti i migliori prodotti di sicurezza informatica.

A chiudere il convegno ci ha pensato Stefano Perlino, IM Trainer B2B Italy di Samsung Electronics Italia che ha spostato il discorso su ciò che quotidianamente tocca tutti quanti noi e in particolar modo i piccoli studi professionali: l’utilizzo del mobile e dunque la sicurezza applicata a questi dispositivi. Le soluzioni Samsung sono quanto di più all’avanguardia ci possa attendere per essere compliant alla nuova normativa. Stefano Perlino ha posto l’attenzione su quanto sia importantissimo tutelare, in materia di privacy,  la propria attività anche attraverso i dispositivi mobili di cui spesso vengono forniti i propri i dipendenti per la loro operatività sul lavoro.

Siamo stati lieti di organizzare un evento di formativo, che si è rivelato anche molto interattivo grazie alle domande del pubblico e al confronto aperto sulla tematica, sollecitato da Roberto Zandanel che, in qualità di CEO di Laus Informatica ha presentato il pomeriggio, invitando i partecipanti a discutere della delicata questione anche durante i momenti di coffee break che hanno scandito il convegno conclusosi con un ricco aperitivo, offerto dallo sponsor Laus Informatica.

E’ stata un’altra splendida occasione per mettere in pratica quello in cui noi di Laus Informatica crediamo ogni giorno da 22 anni: la condivisione della nostra esperienza per metterci al servizio dei nostri clienti. L’informazione continua, l’aggiornamento costante, non fanno altro che migliorare il nostro operato e garantire un servizio efficace ai nostri clienti.

Condividi questo post
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter

Articoli Recenti

circular ict

Circular ICT

Stiamo vivendo in un modello economico lineare “take-make waste“, in cui i materiali vengono estratti, utilizzati

Leggi tutto »