Windows Server 2022: sempre più Cloud oriented!

Questo fine d’anno 2021 sta evidenziando una forte spinta sulle “novità” da parte di Microsoft.

Con annunci di nuove release di software nel mondo Windows, come “Windows 365 Windows 11” e ora “Windows Server 2022”, si completa la strategia di aggiornamento in tutti i campi applicativi del sistema operativo di Microsoft infatti da due mesi è disponibile “Windows Server 2022 di Microsoft” per gli utenti.

Dopo un’anteprima del lancio in marzo, Microsoft ha ufficialmente annunciato la disponibilità della versione definitiva di Windows Server 2022 dal 1 di settembre di quest’anno.

WS2022 introduce molte innovazioni, specialmente su tre temi chiave:

  • sicurezza
  • integrazione e gestione ibrida di Azure
  • la piattaforma applicativa

 

Windows Server 2022 Datacenter Azure Edition permette poi di utilizzare i vantaggi del cloud per tenere sempre aggiornate le virtual machine ottenendo tempi minimi di inattività.

 

Windows Server 2022 le novità nei tre temi chiave:

 

Sicurezza

Sistema di protezione avanzato multi-layer contro le minacce grazie al server con core protetto (server secure core)

Server di base protetto

L’hardware del server secured-core certificato di un partner OEM offre ulteriori protezioni di sicurezza utili contro attacchi sofisticati.

Radice hardware attendibile

Trusted Platform Module 2.0 (TPM 2.0) chip di processore crittografici sicuri forniscono un archivio sicuro basato su hardware per chiavi e dati crittografici sensibili, incluse le misurazioni dell’integrità dei sistemi.

Protezione del firmware

I processori server con core protetti supportano la misurazione e la verifica dei processi di avvio con la tecnologia DRTM (Dynamic Root of Trust for Measurement) e l’isolamento dell’accesso dei driver alla memoria con protezione DMA (Direct Memory Access).

Sicurezza basata sulla virtualizzazione (VBS)

I server con core protetti supportano la sicurezza basata sulla virtualizzazione (VBS) e l’integrità del codice basata su hypervisor.

Proteggere la connettività

Trasporto: HTTPS e TLS 1.3 abilitati per impostazione predefinita Windows Server 2022

 

Integrazione e gestione ibrida di Azure

È possibile aumentare l’efficienza e l’agilità con funzionalità ibride integrate in Windows Server 2022 che consentono di estendere i data center ad Azure con maggiore facilità.

Azure Arc abilita i server con Windows Server 2022 e porta i server Windows locali e multi-cloud in Azure, coerenti con la modalità di gestione delle macchine virtuali native di Azure.

Quando una macchina virtuale ibrida viene connessa ad Azure, diventa una macchina virtuale connessa e vista come una risorsa in Azure.

Miglioramenti sono stati apportati all’interfaccia di amministrazione di Windows, Windows Admin Center, per la gestione di Windows Server 2022, includendo le funzionalità per segnalare lo stato delle funzionalità di base protette.

Gestione automatica di Azure – Hotpatch

Hotpatch, parte di Gestione automatica di Azure, è supportato in Windows Server 2022 Datacenter: Azure Edition.

L’ hotpatching è un nuovo modo per installare gli aggiornamenti nelle nuove macchine virtuali di Azure Edition di Windows Server che non richiedono un riavvio dopo l’installazione.

 

Piattaforma applicativa

Miglioramenti della piattaforma per Windows containers, come la compatibilità delle applicazioni e l’esperienza Windows Container con Kubernetes.

Un miglioramento è stato ottenuto con la riduzione delle dimensioni dell’immagine del contenitore Windows fino al 40%, con un tempo di avvio più rapido del 30% e prestazioni migliorate.

Oltre ai miglioramenti apportati alla piattaforma, Windows ha aggiornato l’interfaccia di amministrazione per semplificare il contenimento delle applicazioni .NET.

Con il supporto per i processori Intel Ice Lake, Windows Server 2022 supporta applicazioni business critical e su larga scala.

Il confidential computing con Intel Secured Guard Extension (SGX) in Intel Ice Lake migliora la sicurezza delle applicazioni isolandole l’una dall’altra con la memoria protetta.

 

Altre funzionalità chiave

Browser Microsoft Edge (sostituendo Internet Explorer) è incluso in Windows Server 2022 ed è basato su Chromium open source e supportato dalla sicurezza e dall’innovazione Microsoft.

Prestazioni di rete

Windows Server 2022 include l’offload della segmentazione UDP (USO). USO sposta la maggior parte del lavoro necessario per inviare pacchetti UDP dalla CPU all’hardware specializzato della scheda di rete, sono stati apportati centinaia di miglioramenti al percorso dati UDP sia per la trasmissione che per la ricezione.

Miglioramenti delle prestazioni delle connessioni TCP

Windows Server 2022 usa TCP HyStart++ per ridurre la perdita di pacchetti durante l’avvio della connessione (in particolare nelle reti ad alta velocità) e RACK per ridurre i timeout di ritrasmissione (RTO). Queste funzionalità sono abilitate nello stack di trasporto per impostazione predefinita e offrono un flusso di dati di rete più fluido con prestazioni migliori a velocità elevate.

Miglioramenti del commutatore virtuale Hyper-V

I commutatori virtuali in Hyper-V sono stati migliorati con receive segment coalescing (RSC) aggiornato. Ciò consente alla rete hypervisor di coalescere i pacchetti ed elaborarsi come un segmento più grande.

 

Archiviazione

I miglioramenti apportati in “Archiviazione Migration Service in Windows Server 2022” semplificano la migrazione dell’archiviazione a Windows Server o ad Azure da più posizioni di origine. Di seguito le funzionalità disponibili quando si esegue l’agente di orchestrazione Archiviazione Migration Server in Windows Server 2022.

 

Compressione SMB

Il miglioramento di SMB in Windows Server 2022 e Windows 11 consente a un utente o a un’applicazione di comprimere i file durante il trasferimento in rete. Gli utenti non devono più comprimere manualmente i file per trasferire molto più velocemente le reti più lente o congestionate.

 

windows 22                           

 

 

WINDOWS SERVER 2022 PER LE SEGUENTI EDIZIONI:

Datacenter: Ideale per le aziende di qualsiasi dimensione con carichi di lavoro IT impegnativi e che richiedono un livello avanzato di storage, virtualizzazione e implementazione delle applicazioni.

Standard: Per le aziende che desiderano funzionalità avanzate, supporto per sedi distribuite e un modo flessibile di virtualizzare il proprio ambiente.

Essentials: Per le piccole imprese con esigenze IT di base, con un reparto IT piccolo o inesistente, che stanno acquistando il loro primo server.

Questa edizione rappresenta inoltre una buona opzione per i clienti che hanno utilizzato in precedenza l’edizione Windows Server Foundation.

 

Condividi questo post
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter

Articoli Recenti