La manutenzione di terze parti (TPM)

La manutenzione di terze parti è abbastanza esplicita nella denominazione stessa ma fondamentalmente è il servizio di supporto manutentivo su hardware fornito, non da chi ha venduto il prodotto, bensì da una terza parte che ha le competenze e la struttura per erogare il servizio.

I livelli di servizi in un contratto TPM possono essere diversi e di diverso livello: dal supporto tecnico telefonico e online (HelpDesk) agli interventi di assistenza tecnica in loco, monitoraggio remoto, supporto del sistema operativo, supporto globale multi-vendor e persino manutenzione proattiva.

Il TPM è generalmente una società indipendente che opera sul mercato senza logiche di partnership con i vendor,

come per esempio rivenditori affiliati al brand dove viene loro concesso di fare anche assistenza sui loro clienti e il rapporto è regolamentato da un contratto.

Resta pur vero che molti TPM mirano a sostituire tale supporto con un’opzione più conveniente e molte volte più performante, rendendosi un’ottima alternativa ai contratti ufficiali dei brand e rendendosi, anche per la loro capacità di gestire installati multibrand, fornitori di servizi a tutto tondo.

Cos’è esattamente la manutenzione di terze parti?

Un dubbio da fugare subito è quello di considerare la manutenzione di terze parti come un outsourcing del data center.

Nella manutenzione di terze parti, l’azienda mantiene le informazioni protette al proprio interno nè demanda ad estranei la gestione delle risorse tecnologiche, rafforzando così il controllo sia in sede che negli uffici distaccati della azienda.

I principali vantaggi della manutenzione di terze parti

Come si è visto in precedenza la manutenzione di terze parti è un’alternativa al supporto classico che il vendor offre attraverso i suoi “pacchetti di assistenza” più o meno definiti negli SLA di servizio sull’proprio prodotto (Server, Storage, networking etc.) al momento della vendita.

Negli ultimi anni sul mercato sta aumentando la richiesta di servizi come la manutenzione di terze parti, vediamo i principali motivi:

Risparmio sui costi della manutenzione a parità di servizio che può arrivare fino al 50% nella fascia più conveniente sul mercato nei rinnovi post garanzia liberando risorse per nuovi investimenti.

Miglioramenti significativi del servizio.

Fornitura di servizi integrati: monitoraggio remoto 7x 24, helpdesk online e telefonica, riparazione in loco, copertura completa dei componenti e pezzi di ricambio certificati.

Personalizzazione nella creazione di una soluzione di supporto adatta alle esigenze.

Durata dell’hardware post fine del supporto prodotto, importante per le organizzazioni IT specialmente se i prodotti sono ancora performanti e affidabili, il TPM è in grado di mantenere in servizio le apparecchiature, senza rischi di inattività, e garantendo i ricambi necessari.

Redditività maggiore dell’investimento

 

TPM una grande opportunità per il Reseller

Avviare una partnership da parte di un reseller con una terza parte di manutenzione può essere una grande opportunità!

 

Analizziamo alcuni fattori:

Sinergia:

il reseller che possiede una struttura di assistenza interna che potrebbe utilizzare sui progetti a maggior valore e delegare al TPM gli interventi di assistenza standard.

Nello stesso tempo potendo contare su una partnership con copertura estesa è in grado di allargare la proposta ai clienti anche su aree territoriali che generalmente gli creano costi elevati di intervento.

Nelle situazioni di saturazione di operatività per dimensione della propria struttura di assistenza è possibile aumentare la banda di intervento cogliendo nuove opportunità.

 

Posizionamento offerta sul mercato:

utilizzando una struttura che è dedicata alla manutenzione terze parti e che ne ottimizza i costi è ottenibile un prezzo maggiormente concorrenziale per i propri clienti.

 

Controllo del cliente

Il TPM lavorando per conto e a nome del reseller, viene mantenuto il rapporto con il cliente (anche contrattuale) da parte del partner.

 

Laus Informatica, come Terza Parte di Manutenzione può diventare tuo partner per i servizi di manutenzione multibrand in ambito Data Center, Storage, Server, networking ed altro, operando a nome del partner.

 

Laus Partner Program è il programma creato per i nostri partner: scopri il programma

Condividi questo post
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter

Articoli Recenti

circular ict

Circular ICT

Stiamo vivendo in un modello economico lineare “take-make waste“, in cui i materiali vengono estratti, utilizzati

Leggi tutto »